L’inflazione argentina al 50% spinge la domanda di carte di credito crittografiche


ENGLISH VERSION

L’inflazione argentina al 50% spinge la domanda di carte di credito crittografiche

La situazione monetaria in Argentina è diventata quasi incontrollabile dalla Banca Centrale e dalle autorità finanziarie. L’aumento dell’offerta di moneta è accompagnato dal calo complessivo dell’offerta di beni causato dalla pandemia di COVID-19 e dalle relative interruzioni della catena di approvvigionamento.
Il tasso di inflazione annuale nel paese ha raggiunto il 50%, causando il panico tra la popolazione locale. Poiché gli investimenti in immobili e oro sono spesso problematici a causa della bassa liquidità di tali investimenti e della necessità di accumulare considerevoli riserve finanziarie, bitcoin offre un’alternativa ottimale.
Gli individui possono essere in grado di investire qualsiasi quantità di fondi disponibili in bitcoin o altre criptovalute. Inoltre, i più alti standard di anonimato e pseudonimo implicano che possono effettivamente sfuggire a qualsiasi potenziale restrizione o regolamento governativo. In questo modo, gli argentini possono diventare in definitiva indipendenti dalla politica monetaria attuata dal loro governo.
Poiché un crescente numero di persone riconosce i vantaggi significativi associati all’adozione di criptovalute, tendono a presentare una maggiore domanda di soluzioni finanziarie che possano consentire loro di acquistare e detenere BTC e altre importanti criptovalute.

A causa del fatto che la maggior parte delle persone non ha l’esperienza richiesta in termini di lavoro con le risorse crittografiche, preferiscono ricevere un ulteriore supporto istituzionale da altre società che possono facilitare l’adozione di criptovalute su base giornaliera.
Poiché la maggior parte degli argentini ordinari ha familiarità con le transazioni bancarie e correlate, ma non ha familiarità con le soluzioni decentralizzate on-chain, Lemon Cash, uno degli scambi più popolari nel paese, ha deciso di integrare la funzionalità bancaria tradizionale nella maggiore domanda di bitcoin e altre criptovalute.
L’azienda ha offerto la seguente soluzione tecnologica: fornisce ai propri clienti carte Visa supportate in bitcoin. Inoltre, la funzionalità consente l’imminente conversione di BTC in pesos nel momento in cui l’utente effettua un pagamento in Argentina.

Allo stesso tempo, il denaro viene effettivamente immagazzinato in BTC per il resto del periodo, rendendolo protetto dall’inflazione senza precedenti nel paese. Per incoraggiare la transizione degli utenti alla nuova alternativa, la società offre un ulteriore 2% di rimborso in BTC.
Inizialmente, Lemon Cash aveva emesso 100.000 carte, e tutte sono state adottate dai cittadini entro il periodo di tempo minimo. Poiché il crescente numero di persone riconosce i vantaggi di tali carte BTC rispetto a qualsiasi soluzione fiat tradizionale, la domanda di servizi di Lemon Cash è aumentata drasticamente.
La società afferma che prevede di emettere circa 3 milioni di carte aggiuntive quest’anno. Il deterioramento della situazione monetaria in Argentina indica che tutti saranno probabilmente acquistati e utilizzati intensamente nei mesi successivi.
Un numero crescente di analisti riconosce il disastro finanziario in Argentina che potrebbe raggiungere l’entità di quello osservato in Zimbabwe diversi anni fa. L’offerta di moneta in continua crescita dei sistemi fiat implica che l’inflazione si verifica inevitabilmente e, nei periodi di shock dell’offerta, può raggiungere un livello a due cifre.
Mentre la popolazione generale può essere fedele a tassi di inflazione moderati, l’inflazione incontrollata induce le persone a cercare alternative più sostenibili. Nel complesso, l’Argentina potrebbe diventare uno dei leader globali in termini di adozione di bitcoin negli anni successivi. In questo modo, i suoi residenti possono ricevere una serie di benefici unici nel lungo periodo in termini di protezione dall’inflazione e il graduale apprezzamento dei loro risparmi.
Il governo argentino potrebbe anche dover perseguire politiche più conservatrici per evitare la completa abolizione del peso da parte dei suoi cittadini. L’alto tasso di adozione di bitcoin in Argentina può essere importante per promuovere la consapevolezza della criptovaluta e delle relative opportunità tra i suoi residenti e l’America Latina in generale.
Il successo di Lemon Cash può incoraggiare altri scambi e aziende ad adottare politiche simili e fornire funzionalità aggiuntive per gli argentini in termini di utilizzo delle criptovalute sia come riserva di valore che come metodo di pagamento su base giornaliera.
Con il graduale progresso nella consapevolezza delle persone di criptovalute e blockchain, potrebbero avere più successo nell’utilizzare tutti gli strumenti disponibili per la gestione delle loro risorse crittografiche, compresi quelli che non richiedono intermediari come scambi o istituzioni finanziarie.

Argentina