Coinbase non congelerà i conti russi


ENGLISH VERSION

Coinbase non congelerà i conti russi

Un portavoce di Coinbase ha dichiarato che lo scambio non imporrà un divieto generale agli utenti russi nonostante la richiesta dell’Ucraina. “Un divieto unilaterale e totale punirebbe i comuni cittadini russi che stanno sopportando la storica destabilizzazione della valuta a seguito dell’aggressione del loro governo contro un vicino democratico”, ha dichiarato il portavoce.
L’Ucraina ha finora ricevuto 20 milioni di dollari in bitcoin in donazioni. La maggior parte di queste donazioni sono andate all’esercito ucraino che ora sta combattendo l’invasione da parte delle forze russe. Alcune delle persone più rispettabili nella comunità crittografica si stanno già unendo a queste donazioni. Il CEO di FTX, Sam Bankman-Fried, ha affermato che ogni utente ucraino riceverà $ 25 nei propri conti. Anche Gavin Wood, fondatore di Polkadot, ha promesso una donazione di 5 milioni di dollari.

Anche altri importanti scambi hanno seguito l’esempio e hanno negato questa richiesta da parte dell’Ucraina. L’amministratore delegato di Kraken è stato il primo a esprimere la sua opposizione a tale mossa. “La nostra missione è meglio servita concentrandoci sulle esigenze individuali al di sopra di quelle di qualsiasi governo o fazione politica. Il denaro del popolo è una strategia di uscita per gli esseri umani, un’arma per la pace. Non per la guerra”, ha dichiarato Powell.

Anche Binance, il più grande scambio a livello globale per volumi di trading, ha rifiutato questa richiesta. Un portavoce dello scambio ha parlato con CNBC, dicendo che Crypto ha lo scopo di fornire una maggiore libertà finanziaria per le persone in tutto il mondo. Decidere unilateralmente di vietare l’accesso delle persone alla loro Crypto sarebbe in contrasto con il motivo per cui Crypto esiste.
Alcune delle altre principali piattaforme di scambio, come CryptoCom e FTX, devono ancora rispondere pubblicamente a questa richiesta. Bankman-Fried è tra i dirigenti cripto che sono apparsi per un’audizione al Congresso per testimoniare sul settore cripto.

coinbase